Recupero Provvigione dell'Agente Immobiliare

Lo Studio legale MP, in particolare a mezzo dell'esperienza maturata dall'Avv. Luigi Martino, si occupa inoltre della tutela delle Agenzie Immobiliari, in particolare del recupero della provvigione dovuta all'Agente Immobiliare nei casi del cosidetto "Scavalco" dell'agenzia immobiliare.

Lo "Scavalco" si ha nel momento in cui l'agenzia immobiliare svolge il proprio lavoro mettendo in relazione il proprietario di un immobile e il promissario acquirente (o il futuro conduttore), ma questi ultimi simulano il sopravvenuto disinteresse alla conclusione dell'affare, per poi accordarsi per concludere l'affare senza nulla riferire all'agenzia immobiliare, tentando così di non pagare la provvigione dovuta.

 

A mezzo del "monitoraggio" ipocatastale degli immobili, dell'esame dell'atto notarile (in caso di compravendita) e del corretto utilizzo degli strumenti processuali è possibile ottenere in tempi brevi il riconoscimento ed il recupero della provvigione.

Inoltre, la provvigione è dovuta anche in casi diversi dalla conclusione dell'affare (ad esempio, all'accettazione della proposta d'acquisto) e lo Studio Legale MP, grazie alla specializzazione in materia, si occupa anche del recupero della provvigione in tutti i casi in cui le parti si "tirino indietro", venendo meno ai patti e non corrispondendo all'Agenzia la provvigione dovuta

Lascia un commento o una domanda qui sotto oppure contattaci per una consulenza, per verificare se si ha diritto alla provvigione e per conoscere modi e tempi per il recupero

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti  

#1 Fabrizio T****** 2019-09-20 14:19
Buongiorno, ho raccolto una proposta accettata per un immobile che avevamo in affidamento in esclusiva, tuttavia le parti hanno continuamente rimandato la stipula del contratto preliminare anche oltre il termine previsto nella proposta accettata. Adesso l'incarico è scaduto, ad oggi non sono ancora stato pagato e le parti, a loro dire, continuano a dirmi che il preliminare è rinviato a data da definire per motivi di salute dell'acquirente. Ho paura che non vogliano pagare la provvigione o addirittura che l'acquirente non voglia più la casa e il venditore possa vendere ad altri senza darmi la provvigione. Ho diritto comunque alla provvigione? Quando posso muovermi per richiederla?
Citazione
#2 Avv. Luigi Martino 2019-09-23 07:49
Buonasera Fabrizio,
il diritto alla provvigione sorge al momento in cui si creano effetti obbligatori tra le parti. Pur avendo le parti pattuito un termine per un successivo contratto preliminare, in realtà la proposta d'acquisto accettata contiene in se tutti gli elementi del contratto preliminare, e pertanto può considerarsi "conclusione dell'affare" ai fini della maturazione della provvigione.
E' irrilevante la scadenza dell'incarico, così come è irrilevante, ai fini della maturazione della provvigione, ciò che succede dopo l'accettazione della proposta d'acquisto, pertanto consiglio di muoversi velocemente almeno con una richiesta formale, con un occhio al termine breve di prescrizione, in quanto probabilmente l'intento delle parti è portarLa per le lunghe facendo maturare la prescrizione. Per maggiori dettagli non esiti a contattarci via mail o telefonicamente.
Avv. Luigi Martino

Citazione Fabrizio T******:
Buongiorno, ho raccolto una proposta accettata per un immobile che avevamo in affidamento in esclusiva, tuttavia le parti hanno continuamente rimandato la stipula del contratto preliminare anche oltre il termine previsto nella proposta accettata...
Citazione

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici indispensabili per il funzionamento del sito. Non vengono raccolti dati degli utenti e non vengono utilizzati cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.