News e aggiornamenti giuridici

Civile

Civile RSS Feed
  • 02.03.21 Emergenza sanitaria e rinegoziazione dei contratti di locazione commerciale e affitto d’azienda
    Di seguito l'articolo dell’Avv. Gelli, pubblicato su I Contratti n. 1/2021, Ipsoa, Milano. Partendo dagli spunti offerti dal confronto tra quattro interessanti pronunce del Tribunale di Roma, caratterizzate da approcci metodologici diversi ed esiti, a volte, antitetici, l’Autore analizza la disciplina dei rimedi previsti dall’ordinamento, per la gestione delle sopravvenienze contrattuali, esaminando l’impatto della recente pandemia da virus “Covid-19” sui contratti di locazione commerciale e di affitto d’azienda, interrogandosi anche sulla portata degli obblighi generali di buona fede e correttezza delle parti e sui limiti dell’equità integrativa del giudice.
  • 02.03.21 Incompletezza cartella clinica: il paziente può usarla come presunzione per provare il nesso di causalità
    La Cassazione, ordinanza 18 febbraio 2021, n. 4424, ha ribadito il principio del doppio ciclo causale nei giudizi di responsabilità medica, secondo cui, prima, il paziente deve provare il nesso di causalità tra condotta del sanitario e evento dannoso subito e, successivamente, il sanitario dovrà provare la sussistenza di una causa imprevedibile e inevitabile che ha reso impossibile la prestazione. Il paziente può fornire la propria prova anche attraverso l’incompletezza della cartella clinica, se la condotta del medico era astrattamente idonea a causare il danno e detta incompletezza ha reso impossibile verificare il nesso causale.
  • 02.03.21 Il condomino ha diritto ad una copia della diffida inoltrata dall’amministratore a difesa delle parti comuni
    Ciascun condomino abbia il diritto non soltanto di conoscere il contenuto, ma anche di prendere visione e di ottenere il rilascio di copia dall'amministratore dei documenti attinenti all'adempimento degli obblighi da questo assunti per la gestione collegiale di interessi individuali, quali, nella specie, quelli finalizzati al compimento di atti conservativi relativi alle parti comuni (diffida inoltrata per far cessare la realizzazione di lavori abusivi su aree condominiali). È quanto si legge nell’ordinanza della Cassazione del 26 febbraio 2021, n. 5443.
  • 01.03.21 Contravvenzione stradale: le SS.UU. sulla notifica via posta della multa al cittadino UE
    Le sezioni unite civili della Corte di Cassazione, con sentenza 5 febbraio 2021 n. 2866, hanno risolto la questione di rilevante portata nomofilattica attinente alla configurabilità di un’ipotesi di nullità con riguardo alla notifica del verbale di accertamento d’infrazione stradale, eseguita a mezzo del servizio postale a cittadino straniero - nella specie, tedesco -, tenuto conto del significato da attribuirsi alla materia “amministrativa”, atteso che essa risulta esclusa dall’ambito di applicazione del Regolamento CE n. 1393/2007 che ammette tale tipo di notifica limitatamente agli atti giudiziari ed extragiudiziali in materia civile e commerciale.
  • 01.03.21 Morte della nonna: l’intensità del legame con la nipote rileva ai fini per il quantum risarcitorio
    In tema di domanda di risarcimento del danno non patrimoniale "da uccisione", proposta "iure proprio" dai congiunti dell'ucciso, mentre costituisce presupposto di fatto del danno risarcibile l’esistenza di rapporti costanti di reciproco affetto e solidarietà con il familiare defunto, l’esistenza di un legame eccedente l’ordinario rapporto di affetto, come del resto lo stesso rapporto di convivenza, costituiscono circostanze rilevanti ai fini della liquidazione del danno e, dunque, incidenti sull’aspetto del quantum e non dell’an.
  • 26.02.21 Il passeggero danneggiato si sporge dal finestrino? C’è concorso di colpa
    Il comportamento d'un passeggero d'un veicolo a motore, consistito nello sporgersi dal finestrino di un'automobile in fase di manovra, costituisce una condotta colposa che concorre, ai sensi dell’art. 1227 c.c., alla verificazione dell’evento dannoso. A stabilirlo è la Cassazione con ordinanza 23 febbraio 2021, n. 4789.
  • 26.02.21 Ripartizione spese condominiali tra alienante e acquirente: la posizione della giurisprudenza
    La rassegna giurisprudenziale che segue analizza la posizione della giurisprudenza di legittimità e di merito in relazione alla spinosa tematica dei rapporti tra condominio ed acquirenti di un'unità immobiliare facente parte di un caseggiato gestito da un amministratore, questione da sempre oggetto di controversie giudiziarie tra cedente e cessionario e tra gli stessi e l'amministrazione condominiale.

IP & IT

IP & IT RSS Feed
  • 02.03.21 Dailymotion e Veoh sono hosting provider “attivi”, secondo il Tribunale delle Imprese di Roma
    Con due sentenze “gemelle” (20 e 22 gennaio 2021), il Tribunale di Roma ha dichiarato la natura di cc.dd. hosting provider “attivi” in capo ai gestori delle due video-sharing platform, condannandoli alla rimozione ed all’inibitoria dal futuro ricaricamento di numerosi estratti di opere audiovisive, nonché liquidando un cospicuo risarcimento del danno in favore della società titolare dei relativi diritti d’autore.
  • 01.03.21 Pubblicità: può essere vietata su scala regionale nei programmi tv trasmessi a livello nazionale?
    Il divieto imposto in Germania alle emittenti televisive di inserire, nelle loro trasmissioni nazionali, pubblicità televisive la cui diffusione sia limitata a un livello regionale potrebbe essere contrario al diritto dell’Unione. Secondo la Corte di Giustizia (sentenza del 3 febbraio 2021, causa C555/19) sarebbe, infatti, possibile che tale divieto assoluto – che di per sé non è contrario alla direttiva 2010/13/UE sui servizi di media audiovisivi e all’art. 11 della Carta dei diritti fondamentali Ue – vada al di là di quanto necessario per garantire il pluralismo dell’offerta di programmi televisivi, riservando i proventi della pubblicità televisiva regionale alle emittenti regionali e locali. Inoltre, esso potrebbe portare a una disparità inammissibile tra le emittenti televisive nazionali e i fornitori di servizi di pubblicità su Internet.
  • 26.02.21 Riconoscimento facciale: il Consiglio d’Europa emana le linee guida
    Durante la giornata europea per la protezione dei dati personali, svoltasi lo scorso 21 gennaio 2021, il Comitato Consultivo della Convenzione 108 - istituito in seno al Consiglio d’Europa - ha emanato le Linee Guida relative al riconoscimento facciale, ritenendo doveroso intervenire in merito attesa la necessità di evitare i grandissimi rischi per la privacy e per il trattamento alla luce dello sviluppo rapidissimo e sempre crescente delle nuove tecnologie applicabili.
  • 25.02.21 Urban Data: GDPR e trattamento dei dati nelle “smart cities”
    L’accordo di cooperazione commerciale siglato il 24.12.2020 tra Unione Europea e Regno Unito comprende una sezione dedicata alla data protection in cui trovano spazio rilevanti disposizioni transitorie sul trasferimento di dati. Tali disposizioni devono essere valutate in combinazione con il quadro normativo europeo di riferimento e la giurisprudenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea nella recente pronuncia sul caso cd. Schrems II.
  • 24.02.21 È diffamazione aggravata diffondere su Facebook notizie sulla relazione extraconiugale dell'ex
    La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 3204/2021, ha confermato la condanna dell’imputata per il reato di diffamazione aggravata, non potendo riconoscere l’attenuante della provocazione in quanto la pubblicazione dei post su Facebook in cui si rende nota la relazione extraconiugale dell’ex marito e le offese rivolte all’amante dell’ex marito, realizzate a distanza di tempo dalla fine della relazione rivelano sentimenti di odio e vendetta.
  • 23.02.21 Viola la privacy la compagnia che comunica all’assicurato l’IBAN dei terzi risarciti
    È illegittimo il comportamento della compagnia assicuratrice che, nel comunicare al proprio assicurato, l’avvenuto risarcimento del danno, diffonde anche le coordinate bancarie delle persone risarcite. Questo è quanto stabilito dall’ordinanza n. 4475/2021 della Cassazione civile.
  • 22.02.21 PEC: da allegare nell’atto introduttivo i documenti per l’opposizione allo stato passivo
    I documenti allegati al ricorso in opposizione allo stato passivo devono essere depositati unitamente all’atto introduttivo; qualora la loro dimensione comporti la necessità dell’invio di più messaggi di posta elettronica gli stessi devono essere depositati entro la fine del giorno di scadenza. Così ha stabilito l’ordinanza n. 2657/2021 della Cassazione civile.

Commerciale

Commerciale RSS Feed
  • 02.03.21 Milleproroghe in G.U.: le novità in tema di assemblee societarie
    È stata pubblicata in G.U. la L. 26 febbraio 2021, n. 21 di conversione in legge, con modificazioni, del D.L. 31 dicembre 2020, n. 183 (il c.d. Milleproroghe 2021) con disposizioni urgenti in materia di termini legislativi, di realizzazione di collegamenti digitali, di esecuzione della decisione (UE, EURATOM) 2020/2053 del Consiglio, del 14 dicembre 2020, nonché in materia di recesso del Regno Unito dall'Unione europea. Ecco le novità in tema di assemblee societarie.
  • 01.03.21 Contratti derivati: il grandangolo dell’alea
    Se il derivato ha una funzione di contenimento del rischio derivante dalla crescita dei tassi di interesse variabili che gravano sull’esposizione debitoria del cliente, la mancata concretizzazione del rischio in fase di esecuzione e la circostanza che la controparte abbia subito un danno non possono essere poste, in via automatica, a carico della banca, potendo rientrare nell’alea del derivato, anche quando la stessa contenga una regolazione non perfettamente allineata tra le parti; sempreché sia possibile la percezione dell’alea assunta da ciascun contraente al momento della stipulazione del contratto e non emergano condotte di mala fede da parte dell’intermediario. In questi termini si è espresso il Tribunale di Prato con sentenza n. 119 dell’11 febbraio 2021 che, risolvendo una controversia riguardante alcuni strumenti finanziari derivati, ha ritenuto dirimente ― per valutare la responsabilità dell’intermediario ― la percezione dell’alea al momento della conclusione del contratto.
  • 26.02.21 Prospetto e fondi comuni monetari: in G.U. il decreto di adeguamento alle nuove disposizioni europee
    È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 46 del 24 febbraio 2021 il decreto legislativo 2 febbraio 2021, n. 17 di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2017/1129 relativo al prospetto per l'offerta pubblica e l'ammissione alla negoziazione di titoli di un mercato regolamentato, e alle disposizioni del regolamento (UE) 2017/1131 sui fondi comuni monetari, decreto legislativo che entrerà in vigore l’11 marzo 2021.
  • 25.02.21 Opponibile la clausola compromissoria al fallimento?
    Con l’ordinanza del 27 gennaio 2021, il Tribunale reggiano, investito da un fallimento di una controversia devoluta ad arbitri dall’atto costitutivo della società poi fallita, risolve le questioni dell’opponibilità della clausola compromissoria al fallimento e delle conseguenza della erronea proposizione della domanda al giudice ordinario, in senso rispettoso del principio per il quale il processo deve mirare, per quanto possibile, alla decisione nel merito.
  • 24.02.21 Assegno falsificato, quale è la diligenza richiesta all’accorto banchiere?
    Nel caso di falsificazione o alterazione di assegno bancario o circolare non trasferibile si applicano gli artt. 1176, comma 2, e 1992, comma 2, c.c., per cui il pagamento eseguito in favore di un soggetto diverso dal beneficiario dell'assegno, ma apparentemente legittimato in base al titolo, non comporta l’automatica affermazione di responsabilità della banca, a tal fine occorrendo una valutazione in concreto del comportamento della stessa, secondo il parametro della diligenza professionale. Così si è espressa la Corte di Appello di Catania con la sentenza del 29 settembre 2020.
  • 23.02.21 Il sovraindebitamento tra il correttivo al codice della crisi e il decreto ristori
    Gli ultimi mesi del 2020 hanno visto coincidere la legislazione emergenziale in materia concorsuale scaturita dall’emergenza sanitaria da Covid-19 (D.L. 28 ottobre 2020, n. 137, conv. con mod. L. 18 dicembre 2020, n. 176) con l’emanazione del primo decreto correttivo al Codice della crisi (D.lgs. 26 ottobre 2020, n. 147). In tale contesto la disciplina sul sovraindebitamento riacquista uno spazio cruciale, dimostrato dalla scelta del legislatore emergenziale di anticipare, nell’ultimo tratto di vigore della legge sul sovraindebitamento (27 gennaio 2012, n. 3), le principali novità introdotte dal Codice della crisi, che entrerà in vigore il 1° settembre 2021.
  • 22.02.21 Spetta alla legge statale stabilire quali imprese sono soggette a l.c.a.
    Con la sentenza n. 22 del 2021 il Giudice delle leggi ha dichiarato l’illegittimità costituzionale l’art. 1 della legge della Regione Calabria 25 novembre 2019, n. 47, nella parte in cui prevede l’assoggettabilità del Consorzio regionale per lo sviluppo delle attività produttive (CORAP) a liquidazione coatta amministrativa, per invasione delle materie riservate alla competenza esclusiva dello Stato della giurisdizione e norme processuali e dell’ordinamento civile, poiché, a norma dell’art. 2, comma 1, l. fall., il novero delle imprese soggette a liquidazione coatta amministrativa, i casi in cui può essere disposta e l’autorità competente a disporla sono determinati dalla legge statale.


Stampa